neparlo.it

Sport

Curry 54 punti al Madison, meglio di lui solo Jordan e K.Bryant

Curry 54 punti al Madison, meglio di lui solo Jordan e K.Bryant
1 marzo 2013 by Scorpion in Sport con 0 Commenti

Il Madison Square Garden di New York ancora una volta teatro di grandi imprese nel mondo della NBA, il Garden ancora una volta trasmette ai propri avversari una marcia in più. Dopo Michael Jordan, che nel 1995 – alla quinta partita dal suo rientro dopo il primo ritiro – segnò nell’arena più affascinante degli States ben 55 punti e dopo Kobe Bryant, che detiene con i 61 punti del 2009, il record di marcature nella tana dei New York Knicks, questa notte, ai due campioni del basket NBA, si è aggiunto Stephen Curry: 54 punti con 11/13 da 3, nonostante la sconfitta dei suoi Golden State Warriors.

La prestazione di Curry, guardia di Golden State classe ’88, è davvero da incorniciare nonostante non abbia la fama ed il curriculum vincente di His Airness e di Black Mamba. Nonostante la prestazione super di Curry, i suoi Warriors non sono riusciti a battere i Knicks che hanno avuto la meglio per 109-105. Ma i suoi 54 punti, oltre il 50% di quelli di squadra, faranno storia.

Il suo tabellino personale a fine partita è frutto di un grande 18/28 dal campo e sopratutto di un quasi infallibile 11/13 nelle “triple”. A una sola bomba da quel record di 12 detenuto da Bryant – ancora lui – e Donyell Marshall. In un colpo solo, però Stephen ha superato il suo career high di 42 punti e il record stagionale di Kevin Durant, che ne aveva messi 52 nella sfida ai Dallas Mavericks. Certo, al MSG ha tutto un altro sapore: a parte i casi citati di Jordan e Bryant, un’altra stella del firmamento Nba, nel febbraio 2009, aveva siglato 52 punti con la maglia di Cleveland: il tale in questione è LeBron James adesso stella dei Miami Heat vincitori dell’ultimo anello NBA.

Tagged , , , , , , , , , ,

Articoli Correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

'