neparlo.it

Cronaca

Manifestanti a Napoli

Manifestanti a Napoli
10 marzo 2013 by Valentina Labattaglia in Cronaca con 0 Commenti

Napoli: manifestanti “assediano” la Stazione centrale.

NAPOLI – Una folla di manifestanti ha paralizzato la stazione di Napoli Centrale. Secondi Trenitalia, la protesta ha cominciato a prendere forma intorno alle 8,00 del mattino del 7 marzo scorso. Dopo aver ricevuto un rifiuto netto da parte del personale di Trenitalia di farli salire su un treno Intercity diretto alla capitale per partecipare ad una protesta regionale, il gruppo di manifestanti ha bloccato la stazione, disperdendosi lungo i binari del treno, bloccando totalmente la circolazione.
La protesta dei manifestanti è durata poco più di trenta minuti dopo l’arrivo e l’intervento della Polizia che è giunta sul posto e ha identificato almeno trenta manifestanti. La Questura di Napoli sostiene che saranno denunciati alla magistratura per intralcio alla circolazione e per blocco ferroviario.
Pare che i manifestanti che hanno bloccato la stazione centrale di Napoli, erano gli operai della Simmi di Acerra. Gli operai dovevano recarsi a Roma per discutere della loro vertenza. Anche se il motivo della manifestazione era valido e legittimo, non è stato adeguato o razionale il modo di agire dei manifestanti. Il blocco ha inoltre provocato ritardi nell’arrivo dei treni nazionali e regionali alla Stazione centrale, scatenando le reazioni dei passeggeri che, non soltanto hanno pagato il biglietto, come di regola, ma hanno ritardato nel presentarsi ai rispettivi impegni lavorativi. Esistono modi e procedure corrette per organizzare una protesta ma sembra che i napoletani ignorino come si struttura una manifestazione “ordinata”.

La situazione non sorprende, i partenopei sono noti per comportamenti di “eccessiva esteriorità”!

Tagged , , , ,

Articoli Correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

'