neparlo.it

Curiosità

Mr Happy: l’uomo più felice del mondo

Mr Happy: l’uomo più felice del mondo

Parigino, papà filosofo dell’Académie française e mamma pittrice, Matthieu Ricard è l’uomo più felice della terra è un monaco buddista di 62 anni piuttosto alto, ironico e molto impegnato: segue 30 progetti umanitari. A 26 anni ha buttato all’aria il dottorato in genetica cellulare all’Istituto Pasteur di Parigi per cercare la sua strada in Himalaya. Oggi è uno dei consiglieri del Dalai Lama. E gli scienziati dell’Università del Wisconsin che hanno studiato le sue onde cerebrali hanno sentenziato: «È l’uomo più felice della terra». Decisamente Matthieu Ricard ha trovato la sua strada. Impossibile, incontrandolo, non partire da qui.

Un gruppo di neuroscienziati dell’ateneo americano, guidati dal professor Richard K. Davidson, ha monitorato l’attività cerebrale del monaco con 256 sensori e una serie di scanning in profondità. Il dottor Richard Davidson ha testato le onde cerebrali del monaco buddista Ricard, nell’ambito di uno studio sulla meditazione, riscontrando un livello di onde gamma (quelle collegate, alla coscienza, all’attenzione, all’apprendimento e alla memoria) mai registrato prima di allora nella scienza medica. Le scansioni hanno evidenziato come la meditazione modifichi le attività della corteccia cerebrale, aumentando la capacità di felicità e riducendo la propensione a pensieri negativi.

WLBIB_monk_EEG08_2810

Alla domanda “che cosa dobbiamo fare per essere felici”, Mr Happy sostiene: «Istintivamente riponiamo tutte le nostre speranze nelle condizioni esteriori […] ma è fondamentale che ci concentriamo sulle condizioni interiori. Perché la felicità non è una successione fortunata di eventi felici, ma è un modo di essere ottimale che ci dà le risorse per gestire ciò che ci succede. La strada per arrivarci è l’allenamento dei nostri sentimenti migliori: l’altruismo, la compassione, la pace interiore. Ed è anche la liberazione progressiva dalla collera, dalla paura, dalla gelosia, dall’orgoglio».

Insomma per il monaco, secondo quanto scritto in un libro pubblicato di recente a Londra, la felicità è soprattutto una questione di igiene mentale. L’uomo, una creatura malleabile, capace di grandi trasformazioni, se riesce a modificare in modo positivo e altruistico il treno dei pensieri, può migliorare la percezione e l’interpretazione del mondo. Felici si può diventare. Ma molti non lo sanno: “Molti essere umani – spiega Ricard – vivono come clochard, inconsapevoli del tesoro sepolto sotto la loro baracca”.

Come fare per essere felici? La ricetta del monaco è autocontrollo. Mr Happy non crede infatti assolutamente che dar libero corso alle proprie emozioni intime sia una salutare valvola di sfogo. “Un attimo di rabbia -sostiene- può distruggere anni di pazienza“.

Tagged , , , , , ,

Articoli Correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

'