neparlo.it

Sport

Valentino Rossi si riprende la Yamaha M1

Valentino Rossi si riprende la Yamaha M1
6 febbraio 2013 by Scorpion in Sport con 0 Commenti

Sono stati sufficienti i primi 10 minuti di test ufficiali del 2013 sulla nuova Yamaha M1 a Valentino Rossi per capire di aver ritrovato la sua vecchia Yamaha M1. Il Dottore, solito numero 46, si è ormai messo alle spalle i due anni deludenti passati con la Ducati, scendendo subito in pista all’apertura della pit-lane e girando per 56 giri. Rossi però avverte: “Non mi aspettavo un Marquez da subito così veloce, di certo quest’anno ci sarà gran battaglia per le prime posizioni”.

E dopo la prima giornata positiva di prove Valentino Rossi, adesso compagno di squadra di Jorge Lorenzo, aggiunge : “Non poteva andare meglio. La cosa più importante è che mi sono divertito molto a guidare. Prima di andare in pista non avevo la minima idea su cosa aspettarmi dalla nuova moto, avevo tanti dubbi poichè non sapevo quanto realmente potevo essere veloce. Invece sono andato subito molto bene, merito forse anche di questa pista in cui sono sempre andato molto veloce con la Yamaha. Ora bisogna stare tranquilli e lavorare per essere al meglio all’apertura della nuova stagione di MotoGP 2013″. I due anni negativi di Valentino Rossi con la Ducati sono ormai alle spalle: “E’ stato un grande sollievo soprattutto perchè dopo le due stagioni passate in Ducati avevo molti dubbi, mi chiedevo se fossi ancora un top-rider e se fossi ancora in grado di guidare al limite dato che i distacchi con gli avversari erano davvero enormi.”

Valentino Rossi ha già anche individuato i punti deboli della nuova Yamha M1 dove si potrà agire per migliorare: “La moto è più veloce rispetto al 2010, in casa Yamaha fatto un ottimo lavoro anche senza di me. La cilindrata di 1000 cc è un grande vantaggio per il motore 4 cilindri in linea della M1, con l’800 abbiamo sempre patito in potenza ed erogazione. Per quanto riguarda il resto, l’anteriore ora trasmette più affidabilità, sia in frenata che in entrata, riesci a guidare la moto come vuoi ed anche l’elettronica ha fatto passi avanti. Dobbiamo però concentrarci sull’accelerazione, il punto dove perdiamo di più rispetto alla Honda. L’unica cosa leggermente peggiore rispetto al 2010 è che la moto in accelerazione pompa un po’ di più, ma è un problema di cui sia Lorenzo che gli ingegneri in casa Yamaha sono a conoscenza”.

Rossi - Yamaha

Rossi in azione sulla nuova Yamaha

Tagged , , , , , , , , , , ,

Articoli Correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

'