neparlo.it

Cronaca

Forte scossa di terremoto a Frosinone, tremano anche Roma e l’Abruzzo

Forte scossa di terremoto a Frosinone, tremano anche Roma e l’Abruzzo
17 febbraio 2013 by Scorpion in Cronaca, News con 0 Commenti

ROMA – Una forte scossa di terremoto è stata registrata sabato 16 febbraio alle ore 22,16 circa dagli strumenti dell’Ingv in provincia di Frosinone. Dai primi dati, non ancora definitivi, la magnitudo è stata 4.8 della scala richter, ad una profondità di 10.7 chilometri, colpita la zona della provincia di Frosinone compresa fra Sora, Isola Liri e Castelliri, nota per essere ad alta pericolosità sismica. Nessun danno rilevante, ma a Isola Liri una donna di 63 anni, cardiopatica, si è sentita male forse per lo spavento nei minuti successivi al sisma ed è stata trasferita in codice rosso all’ospedale di Sora, dove è deceduta. Il sisma ha avuto come epicentro la zona del distretto dei monti Ernici-Simbruini (i comuni più vicini quelli di Sora, Isola del Liri, Castelliri, Broccostella, tutti nel Frusinate). Nelle zone a ridosso dell’epicentro c’è chi ha abbandonato la propria abitazione, riversandosi in strada. Numerose le chiamate ai vigili del fuoco di Frosinone di cittadini impauriti.

La scossa di terremoto nel frusinate è stata avvertita anche a Roma, dove hanno tremato tanti palazzi mentre in corso allo stadio Olimpico c’era la partitissima fra Roma e Juve. Non ci sono al momento segnalazioni di danni: ai centralini dei Vigili del fuoco e della Protezione civile sono arrivate diverse chiamate di cittadini che chiedevano informazioni, ma al momento non vengono segnalati danni.  Il tamtam dall’allarme sul terremoto è viaggiato anche sul web, attraverso i social network di twitter e facebook dove si parlava delle scene di panico e di persone che si sono riversate in strada per la paura. L’allarme è rientrato poco dopo e nella Capitale non risultano esserci stati feriti, solo momenti di paura e tante telefonate che si sono susseguite nel giro di qualche minuto.

SORA – Momenti di grande paura a Sora. In tanti sono usciti all’aperto da abitazioni e locali pubblici, dove molti si erano riuniti per la partita Roma-Juventus. Dalle prime verifiche non si segnalano danni, ma il centralino dei vigili del fuoco è tempestato dalle chiamate dei cittadini in cerca di informazioni e rassicurazioni. Anche a Isola Liri non sono mancati momenti di panico, ma anche qui al momento non si segnalano danni. Stessa situazione a Cassino e a Pontecorvo, dove in tanti si sono riversati sulle strade.

ABRUZZO – La scossa è stata avvertita chiaramente dalla popolazione anche in Abruzzo. Segnalazioni sono arrivate da Sulmona, Avezzano e Popoli. Successivamente, alle 2, ce n’è stata una di magnitudo 3.7 non lontano dall’Aquila: l’Ingv ha comunicato che l’epicentro era a 16,6 chilometri di profondità, nel distretto sismico del Gran Sasso. E poi due repliche di 2.3 e 2.7 gradi. In tanti hanno deciso di dormire in auto nonostante il freddo pungente. Molti altri hanno deciso di recarsi presso parenti o amici che vivono nei moduli abitativi, lasciando le loro case in muratura. I centralini dei Vigili del Fuoco e delle Forze dell’Ordine sono stati presi d’assalto dai cittadini che chiedono cosa devono fare. Secondo le prime informazioni, per i Vigili del Fuoco al momento non risultano danni a persone o cose.

Tagged , , , , , , , , , , , ,

Articoli Correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

'