neparlo.it

Curiosità

Una famiglia molto numerosa!

Una famiglia molto numerosa!

C’è chi dice che la Famiglia intesa come valore e ideale è andato sempre più perduto e dimenticato con il passare del tempo. Ci sono famiglie che non durano che pochi anni e altre che si “spezzano” per litigi e incomprensioni, esistono le famiglie allargate e le famiglie composte da un piccolo nucleo: ci sono le famiglie “di sangue” e quelle i cui membri si scelgono a vicenda, le famiglie adottive e le famiglie acquisite. Molti sostengono che il concetto di famiglia sia legato solo ad una semplice e “fisiologica” condivisione di sangue e altri che, al contrario, affermano con decisione che la famiglia si crea quando, tra le persone che ne fanno parte, esiste quella alchimia, quell’ empatia, talvolta detta chimica. Quali e quanti sono i rapporti che intercorrono tra le persone? La famiglia è sicuramente uno dei più importanti!

Lo testimonia, per esempio, il singolare e insolito caso di una simpatica famiglia che simboleggia tutto “l’estro” napoletano. La storia della famiglia Savona “nasce” da due fratelli, Antonio e Luigi, che hanno abitato nella seconda metà dello scorso secolo nell’antico quartiere partenopeo, rione Ponti Rossi. I due fratelli si sono sposati e hanno avuto rispettivamente quattro e otto figli, tutti dal cognome “Savona”. Con il tempo, Antonio e Luigi sono diventati nonni di ben 29 nipoti che ancora adesso risiedono nei pressi dello stesso quartiere. I “nipoti” si sono sposati e si contano almeno 37 figli da loro generati… (alcuni dei quali, ovviamente, hanno preso cognomi diversi da “Savona”!)

 

 

Un approssimativo albero genealogico di tale portata si è perso con il tempo nei meandri della storia, così come si sono disgregati i componenti della famiglia iniziale. I rapporti tra i Savona si sono persi e molti di loro per tanto tempo hanno ignorato la storia della loro numerosa famiglia.

Lo scorso mese, però, una dei nipoti di nonno Antonio e Luigi, Anna Savona (la cui particolarità consiste nell’avere i genitori con il  medesimo cognome, presumibilmente cugini tra loro) si è iscritta come utente sul social network di Facebook, esclusivamente, per rintracciare tutti i parenti dei sui genitori. La divertente operazione è andata a buon fine, infatti, Anna racconta che è riuscita ad organizzare un incontro tra i parenti Savona che non si vedevano da più di quaranta’anni. La signora racconta:

“Eravamo 38 persone, alcuni erano imbarazzati, altri più disinvolti; alcuni si conoscevano ma non si vedevano da tempo, altri, invece, non si erano mai visti e non sapevano di essere imparentati. La serata è trascorsa nel raccontare e ricordare le avventure del passato e rivivere insieme momenti della nostra numerosissima famiglia.” L’incontro tra i parenti è avvenuto in una caratteristica pizzeria del rione Ponti Rossi, proprio in ricordo del luogo che ha visto nascere la famiglia Savona. “Ci siamo impegnati ad incontrarci nuovamente e a non perdere più i rapporti. Nonostante siano passati più di quarant’anni, facciamo parte tutti della stessa famiglia!”

L’esempio riportato testimonia come, anche nonostante il tempo e la lontananza, vite condotte diversamente e spesso poco conciliabili, se si fa parte della stessa famiglia, non si può rinnegare la propria origine, non si può del tutto “tagliare il cordone ombelicale”: La famiglia è, e resta sempre il punto da cui tutto ha avuto origine!

Tagged , , , ,

Articoli Correlati

15 Comments

  1. anna savonamag 14, 2013 at 23:54Rispondi

    Non ci sono parole per esprimere le mie emozioni, le tue parole hanno descritto a pieno tutta la vita di questa folta e stupenda famiglia!!
    Grazie di cuore
    Anna Savona.

    • Anonimomag 15, 2013 at 00:14Rispondi

      Complimenti a mia cugina Anna. Grazie a lei….. si e’ riscoperto il piacere di stare in famiglia e soprattutto ci fa capire che nonostante tutto….. non abbiamo mai smesso di volerci bene !!<3

  2. Salvatore Iodicemag 15, 2013 at 13:07Rispondi

    nonno Luigi, con la sua ironia, i suoi aneddoti e la sua sopraffina e accurata conoscenza delle strade di Napoli… ricordo ancora quando mi divertivo a “sfidarlo” continuamente… Con la nonna Anna sembravano Sandra e Raimondo… Lo zio ‘Ntuniùccio, da me conosciuto come lo “zio dei gattini”, e ancora lo zio Eugenio, con le sue ceramiche e col suo mitico trucco del “dito che si staccava dalla mano”, assieme agli altri zii e i cugini tutti… Grazie Anna, che hai fatto riaffiorare in me indelebili ricordi d’infanzia…

  3. ledimag 15, 2013 at 17:02Rispondi

    in realtà non erano solo i nonni Antonio e Luigi ma anche gli zii Vincenzo, Sisinella (Teresa ) , Maria( Marittella), Peppe, Eugenio, Armando e Ciro. Dobbiamo ringraziare anche loro x averci fatto incontrare. e’ stata una bellissima emozione da ripetere al più presto. Grazie Valentina di tutto

  4. monica savonamag 15, 2013 at 18:18Rispondi

    e brava cugina bella,e vero ritrovarsi dopo tanti anni e conoscersi cosi ,ma coem se ci conoscessimo da tempo,si e vero alcuni di noi eravamo imbarazzati ma e’ anche giusto cosi,,,,,,,,,,,,,,,,,,,

  5. Pino Savonamag 15, 2013 at 22:16Rispondi

    Grazie Anna per la gioia che hai dato a tutti i Savona. Spero che al prossimo raduno sia presente per condividere l’emozione che hanno avuto i partecipanti.

  6. Valemag 15, 2013 at 22:34Rispondi

    Al prossimo incontro che farete, scriveremo un altro articolo! hehehe :D , grazie a voi!

  7. Anonimomag 16, 2013 at 15:32Rispondi

    Complimenti Anna ciao Marco

  8. anna savonamag 16, 2013 at 15:41Rispondi

    Miei cari in questo caso il merito e’ di Valentina, una giovane studentessa che ama scrivere articoli di ogni genere, senza stancare il lettore e soprattutto incuriosendolo dei fatti che accadono nel nostro piccolo mondo!!!

  9. Mariamag 16, 2013 at 16:39Rispondi

    Questa storia è stata molto significativa mi ha fatto capire che se uno ci tiene alla famiglia anche se passano molti anni dall’ultimo incontro cerca in tutti i modi di riunire la famiglia servendosi anche dei social network. Questa famiglia napoletana è stata un buon esempio di gente che ha saputo ritrovarsi e rivivere i valori della famiglia! Complimenti alla famiglia Savona.

  10. Anonimomag 16, 2013 at 19:17Rispondi

    Anna hai fatto una cosa davvero fantastica!!! Sei riuscita a riunire la famiglia!!! La cosa più preziosa che possa esserci!!! Ciao

  11. vincenzo savona di ciromag 16, 2013 at 21:50Rispondi

    ho letto l’articolo scritto e giuro che mi sono commosso adesso aspetto solo di sapere quando ci sara’ il prossimo incontro grazie a tutti voi organizzatrice siete favolose un bacio a tutti

    • Anonimogiu 12, 2013 at 07:12Rispondi

      la prossima volta voglio essere coinvolta il mio cognome è diverso dal vostro, perchè le origini materne sono SAVONA ; ma comunque altrettanto radicate dentro di me…………………personalmente reputo queste iniziative molto interessanti e positive che ti permettono non solo di incontrare vecchi parenti ma di fortificare il valore della famiglia che, a parer mio, oggi ci dà la forza per respingere le negatività del mondo esterno.

  12. Rossella Albanogiu 12, 2013 at 07:13Rispondi

    P.S. l’anonimo di prima per il prossimo incontro sono IO scusatemi ho dimenticato di presentarmi: figlia di Assuntina Savona di Ciro bacioni a tutti!!!!!!!

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

'