neparlo.it

Cronaca

Usare Facebook per fare rapine!

Usare Facebook per fare rapine!
17 maggio 2013 by Valentina Labattaglia in Cronaca con 4 Comments

Nuovo modo per fare rapine: adescavano le vittime su Facebook e svaligiavano le loro case dopo aver fissato un appuntamento “romantico”.

In America nasce una nuova moda che sembra essersi diffusa molto rapidamente e soprattutto tra i più giovani. Sembra che un caso si sia verificato anche in Italia.

ROMA –  Alcuni uomini chiedevano l’amicizia ai ragazzi su Facebook, grazie a due giovani minorenni che dopo averli conosciuti fissavano un appuntamento a casa loro. Poi svaligiavano le case delle vittime.
Era il modus operandi  di una banda di ladri arrestata nella Capitale dai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma. Sono arrivate a sei le persone arrestate e sette  quelle denunciate e molto probabilmente coinvolte nel crimine. Tra i componenti della banda c’erano anche due ragazzine romane, minorenni e di buona famiglia, incaricate di avvicinare i coetanei su Facebook convincendoli a farsi ricevere a casa, in assenza dei genitori per “fissare un appuntamento romantico”:

Dopo aver compiuto i furti commentavano i loro colpi su Facebook e oppure su altre chat o via sms. Per  ricordare le loro ‘imprese’, si fotografavano e si filmavano con la refurtiva attraverso i cellulari. Ciò è quanto è emerso dalle indagini compiute sulla banda di ladri che adescava vittime anche su Facebook attraverso due minorenni. La posizione delle due ragazze sarà vagliata attentamente dal Tribunale per i Minori.

Dopo essere state ricevute a casa delle vittime, generalmente loro coetanei,  una di loro si nascondeva nell’appartamento dopo aver finto di allontanarsi. Poi, con il pretesto di una passeggiata, la seconda ragazza usciva con il proprietario di casa lasciando l’amica, che si metteva in contatto con i complici della banda per svaligiare da cima a fondo l’appartamento. Altri furti sono stati messi a segno utilizzando un modus operandi simile in bar tabacchi, negozi vari e anche negli uffici del comune di Mentana, dove erano state portate via 1.000 carte d’identità in bianco che i carabinieri, nel corso di alcuni blitz segreti e improvvisi hanno recuperato assieme a migliaia di euro.  Il social network è un complice di rapine. State attenti a chi vi chiede l’amicizia su Facebook!

Tagged , , , , ,

Articoli Correlati

4 Comments

  1. ledimag 19, 2013 at 21:54Rispondi

    Non ho parole …. adescare delle ragazzine x furti a metterle in pericolo per poi…. rubare e e filmare tutto con i telefonini?? Ma non ho capito una cosa ma la testa li aiuta a sta gente?

  2. anna savonamag 20, 2013 at 22:09Rispondi

    Proprio dei veri eroi!!!! (BASTARDI)

  3. valemag 20, 2013 at 22:48Rispondi

    le inventano di tutti i colori!

  4. Ruebenott 20, 2016 at 09:16Rispondi

    Contributions will be accepted at SCU’s ten offices in mid-Michigan and 2 offices in metro Detroit, at this point through Friday, Oct.

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

'